O V

La vista è uno dei nostri 5 sensi, forse uno tra i più importanti.

L’occhio umano dal momento della nascita è in continuo sviluppo e, se non ci sono particolari patologie, continua a crescere e cambiare il suo potere sino all’età di 23-24 anni.

Per questo motivo la prevenzione è importante sin da bambini. Se un difetto viene trascurato a lungo può creare problemi nel presente e nel futuro. D’altro canto se si individua un difetto visivo nell’età infantile si possono ridurre le conseguenze che quest’ultimo può portare.

MIOPIA

La miopia è uno dei più diffusi problemi visivi nella società moderna.

Essa nella maggior parte dei casi è dovuta ad un rapporto errato tra potenza dell’occhio e lunghezza di esso. Infatti l’occhio mette a fuoco un oggetto in lontananza PRIMA della retina e sulla retina* l’immagine dell’oggetto è sfocata. La problematica principale del miope è che vede male (sfocato) da lontano e molto bene (a fuoco) nelle distanze prossimali ( entro e non oltre 4 metri, a seconda del grado di miopia).

Immaginate per un bambino miope che nei sui primi anni deve fare esperienza nel mondo, . E’ come vivere in una bolla.

Ma come ci accorgiamo quando un bambino può avere problemi visivi se non sa ancora leggere?

Il miope per natura avvicina a sé tutto ciò che deve studiare attentamente, quindi per riuscire a vedere bene un giocattolo o delle figure su un libro, il bambino tenderà ad avvicinarsi più del dovuto assumendo anche posture non corrette, altri campanelli dall’allarme potrebbero essere : lo strizzamento degli occhi quando il soggetto guarda da lontano e occhi molto grandi rispetto al normale.
Perché la miopia è così diffusa al giorno d’oggi?

La nostra società nella sua evoluzione sta passando sempre di più da una visione infinita ad una visone prossimale, a differenza dell’inizio del secolo scorso quando la maggior parte delle attività si svolgevano all’aria aperta, dove l’uomo aveva campi e spazi infiniti per rilassare la vista.

Oggi invece la maggior parte del nostro lavoro è compiuto da vicino quindi l’occhio è sempre in uno stato di tensione.

Il nostro sistema visivo quindi si tara su nuove esigenze per ottenere una visione nitida a distanze ravvicinate con il minor sforzo possibile e il lontano viene trascurato. Esistono tuttavia diverse cause di miopia: tra le più comuni, non a caso, quella genetica.

In forma di prevenzione si consiglia sempre di effettuare controlli periodici dall’oculista.

Loading